HomeCacciaCaniFuciliNatura
Archivio News | Eventi | Blog | Calendari Venatori | Essere Cacciatore | Cenni Storici | Falconeria | Racconti | Libri | Arte | Indirizzi | Vignette Satiriche | Nella casa di caccia | Dati Ispra | Le ottiche di Benecchi |
  Cerca

Licenza di caccia

Per poter praticare la caccia è obbligatorio possedere la licenza di caccia.

Il permesso di cacciare, viene rilasciato dalla Prefettura, solo a coloro che hanno compiuto 18 anni e dopo che si è superato l’esame di idoneità all’attività venatoria.
Per sostenere l’esame preliminare di idoneità all’attività venatoria bisogna recarsi all’Ufficio Provinciale Caccia della Provincia di residenza.

I documenti da presentare per la prima concessione sono:

  • domanda su modulo fornito dal Commissariato o dai Carabinieri
  • certificato medico rilasciato dall'Asl di appartenenza per porto d'armi (in bollo)
  • due marche da bollo da € 10,33
  • certificato di abilitazione all'esercizio della caccia
  • copia del congedo militare o certificato in bollo del Tiro a Segno Nazionale
  • due fotografie formato tessera
  • ricevuta di versamento di € 1,82 sul c\c postale n. 871012 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato, con la causale "da imputarsi al cap. IX, capitolo n. 3484 per rilascio libretto porto di fucile"
  • ricevuta di versamento di € 134,28 sul c\c postale n. 8003 intestato all'Agenzia delle Entrate Uff. Roma 2 - Tasse Concessioni Governative
  • ricevuta di versamento della tassa di concessione regionale (importo che varia da regione a regione)
  • certificato di Stato di Famiglia e certificato di Residenza in carta semplice o autocertificazione
  • un documento di identità

Porto d'armi uso venatorio

Il modulo di richiesta, disponibile anche presso la Questura, il Commissariato di Pubblica Sicurezza o la stazione dei Carabinieri, può essere consegnato nei seguenti modi:

  1. direttamente a mano: l’ufficio rilascia una regolare ricevuta;
  2. per posta raccomandata con avviso di ricevimento;
  3. per via telematica, con modalità che assicurino l'avvenuta consegna.

Alla richiesta si deve allegare:

  • due marche da bollo da euro 14,62, da applicare sulla richiesta e sulla licenza. Dal 1° settembre 2007 si utilizzeranno esclusivamente i contrassegni telematici;
  • a certificazione comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'A.S.L. di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato;
  • una dichiarazione sostitutiva di certificazione attestante l'abilitazione all'attività venatoria;
  • la ricevuta di pagamento della tassa di concessioni governative di Euro 168,00 più un'addizionale di Euro 5.16 (come previsto dall'art.24 della legge nr. 157 dell'11 febbraio 1992);
  • la ricevuta di pagamento della tassa di concessione regionale, fissata ogni anno dalle singole regioni;
  • la ricevuta di versamento di Euro 1,23 per il costo del libretto valido 6 anni, da pagarsi per il primo rilascio e alla scadenza dei sei anni, richiedendo all'Ufficio territoriale competente gli estremi del conto corrente della corrispondente Tesoreria Provinciale dello Stato (il costo del libretto è di Euro 1,45 per la versione bilingue);
  • due foto recenti, formato tessera, a capo scoperto e a mezzo busto;
  • la documentazione o autocertificazione relativa al servizio prestato nelle Forze Armate o nelle Forze di Polizia o certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno Nazionale;

una dichiarazione sostitutiva in cui l'interessato attesti:

  1. di non trovarsi nelle condizioni ostative previste dalla legge;
  2. le generalità delle persone conviventi;
  3. di non essere stato riconosciuto obiettore di coscienza ai sensi della legge 8 luglio 1998 nr. 230.

Al posto delle dichiarazioni sostitutive può essere presentata la documentazione rilasciata dagli organi competenti.

Scarica Modulo (Versione digitale)

Porto d'armi uso sportivo

Il modulo di presentazione della richiesta, disponibile anche presso la Questura, il Commissariato di Pubblica Sicurezza o la stazione dei Carabinieri, può essere così consegnato:

  1. direttamente a mano: l’ufficio rilascia una regolare ricevuta;
  2. per posta raccomandata con avviso di ricevimento;
  3. per via telematica, con modalità che assicurino l'avvenuta consegna.

Alla richiesta si deve allegare:

  • due marche da bollo da euro 14,62, da applicare sulla richiesta e sulla licenza. Dal 1° settembre 2007 si utilizzeranno esclusivamente i contrassegni telematici;
  • la certificazione comprovante l'idoneità psico-fisica, rilasciata dall'A.S.L. di residenza ovvero dagli Uffici medico-legali e dalle strutture sanitarie militari e della Polizia di Stato;
  • la ricevuta di versamento di euro 1,23 per il costo del libretto valido 6 anni, da pagarsi per il primo rilascio e alla scadenza dei 6 anni, richiedendo all'Ufficio territoriale competente gli estremi del conto corrente della corrispondente Tesoreria Provinciale dello Stato (il costo del libretto è di Euro 1,45 per la versione bilingue);
  • due foto recenti, formato tessera, a capo scoperto e a mezzo busto;
  • la documentazione o autocertificazione relativa al servizio prestato nelle Forze Armate o nelle Forze di Polizia o certificato di idoneità al maneggio delle armi rilasciato da una Sezione di Tiro a Segno Nazionale;

una dichiarazione sostitutiva in cui l'interessato attesti:

  1. di non trovarsi nelle condizioni ostative previste dalla legge;
  2. le generalità delle persone conviventi;
  3. di non essere stato riconosciuto obiettore di coscienza ai sensi della legge 8 luglio 1998 nr. 230.

Al posto delle dichiarazioni sostitutive può essere presentata la documentazione rilasciata dagli organi competenti.

Scarica Modulo