HomeCacciaCaniFuciliNatura
Editoriale | Blog | Eventi | Meteo | Foto | I Video | Sondaggi | Quiz | Forum | Le Leggi | Parlano di noi | Amici di Big Hunter | Amiche Di Big Hunter | Downloads | Fresco di Stampa | Solo su Big Hunter | Tutte le news per settimana | Contatti | BigHunter Giovani |
  Cerca

Marco Ramanzini

Marco RamanziniMarco Ramanzini, appena quarantenne, sposato con due figli, Laureato in storia presso l’Università di Firenze, è un giornalista professionista.  Già vicedirettore di Diana, la più antica rivista venatoria italiana e delle altre testate venatorie edite dall’Editoriale Olimpia di Firenze, è direttore de Il Cacciatore Italiano e Capo Ufficio Stampa della Federazione Italiana della Caccia (FIDC).
 
Per forte convinzione personale oltre che per  «dovere di ufficio» è impegnato a diffondere una immagine «alta» della caccia nel tentativo di far capire alla grande massa dei non cacciatori – e anche a qualche praticante – le profonde radici culturali e artistiche, l’etica e la grande valenza sociale dell’attività venatoria e del suo mondo, il suo ruolo primario nella gestione ambientale e le sue ricadute economiche. Tutto questo senza dimenticare la radice «popolare» della nostra caccia e le sue peculiarità, che la rendono per molti versi unica nel panorama europeo. Vicepresidente della più antica sezione di Cacciatori d’Italia, quella di Pescia, fondata da Giacomo Puccini il 1° gennaio del 1900, è membro di numerosi Circoli Venatori e Associazioni specialistiche, consigliere della Toscana per l’Arga – Unione Regionale Giornalisti dell’Agroalimentare. Come narratore ha vinto nel 2003 il primo premio del Concorso per racconti di caccia di Castion Veronese e nel 2007 il primo premio del concorso letterario Giacomo Rosini organizzato dal Circolo  Ars Venandi, Presidente della giuria Mario Rigoni Stern. Innamorato di tutte le cacce, divide il suo poco tempo fra la caccia col cane da ferma e la carabina.